Guida rapida: primi passi con WordPress

Primi passi con Wordpress: temi e plugin

Guida rapida per chi muove i primi passi con WordPress: Impostazioni generali, categorie, tag, installazione di Temi e Plugin, Seo.

Breve premessa: che cos’è WordPress? Tecnicamente è un C.m.s, acronimo di Content Management System, ovvero Sistema gestionale dei contenuti web. In altre parole è uno strumento, una piattaforma digitale che ti consente di creare agevolmente un sito web, fornendoti gli strumenti per curare/personalizzare tutti i dettagli e i particolari di un sito web:

  • L’aspetto grafico
  • L’aspetto amministrativo
  • Il contenuto (pagine/articoli)
  • La sicurezza
  • L’interazione con gli utenti

In questo breve how-to spiegherò i punti salienti per una prima corretta configurazione di WordPress.


 


Accedi al menù Impostazioni

menù impostazioni primi passi con wordpress

Primi passi con WordPress – Impostazioni

Se hai già eseguito la prima installazione di WordPress sul tuo pc, o se hai scelto un’installazione automatica online, è il momentare di settare (dall’inglese to set = impostare) le prime basilari impostazioni.

Le impostazioni Generali, Scrittura, Lettura, Discussione sono piuttosto semplici ed intuitive, che riguardano il nome del sito, il motto, la lingua del sistema, il fuso orario etc, tutte cose che ognuno andrà ad impostare ad libitum.

Nella sezione Impostazioni>Media si stabiliscono le misure standard delle immagini che vogliamo suggerire al sistema per il successivo inserimento nelle pagine e negli articoli. Personalmente ho impostate le Dimensioni così:

  • Miniatura: Larghezza 220, Altezza 200
  • Media: Larghezza 420, Altezza 650
  • Grande: Larghezza 960, Altezza 1440

La sezione Permalink è importantissima: se non configurata, il sistema creerà una struttura semplice di url (ai più nota come “link“) di ordine numerico del vostro articolo, nel modo seguente:

www.miosito.it/?p=123

Oltre al fatto che una tale url è “stilisticamente poco apprezzabile”, dal punto di vista SEO (search engine optimization: ottimizzazione per i motori di ricerca) non trarrai alcun beneficio da essa.

Leggi anche: Ottimizza i contenuti per i motori di ricerca con Yoast Seo Plugin

Puoi scegliere se inserire nella struttura della url la data e/o gli archivi e/o il nome-articolo, ma la scelta più comune e più adatta ai blog e ai siti aziendali è il “Nome articolo“, che avrà il seguente aspetto/contenuto:

www.miosito.it/il-mio-primo-articolo/

Pulito, semplice, funzionale. E personalizzabile.

[Torna all’indice]


Categorie e Tag

Primi passi wordpress articoli categorie tag

Prima di aprire un nuovo Sito Web si presuppone che si abbia già un preciso obiettivo, un progetto ben definito di cosa si intenda realizzare. Inserire le Categorie, le Sotto-categorie e i Tag (questi ultimi non indispensabili) è propedeutico alla realizzazione del nostro progetto.

Esempio pratico: ho un sito/blog di news; voglio inserire l’articolo:

Ultim’ora: creato il primo sito web con WordPress.
La Procura ha aperto un’inchiesta.

Prima di pubblicare l’articolo, devo aver creato in precedenza la Categoria “Informatica” o “Cronaca” e un possibile Tag (molto simile alla funzione degli hashtag dei Social Network), quale, ad esempio, “sito web” oppure “wordpress” o ancora “inchiesta”.

L’unica accortezza da avere è che se si intenda creare una categoria o un tag, la si crei solo se in seguito vi si inseriranno altri articoli del medesimo genere. L’errore più comune è creare un tag o una categoria ad uso esclusivo di un singolo articolo.

Categorie e Tag hanno una propria url (es: miosito.it/tag/informatica/) e i motori di ricerca penalizzano le categorie o i tag che non richiamino molteplici contenuti/articoli.

[Torna all’indice]


Cerchiamo il tema perfetto

Primi passi con wordpress - temi

Primi passi con wordpress – Temi

Abbiamo due alternative:

  1. Andiamo sul menù Aspetto > Temi > Aggiungi nuovo
  2. Andiamo nella directory ufficiale ► https://it.wordpress.org/themes/

Qui possiamo scegliere tra innumerevoli temi per il nostro sito web. Certo l’aspetto grafico sarà quello che colpirà  per primo la nostra attenzione, ma è un errore sacrosanto soffermarsi solo sull’aspetto estetico.

Ogni tema, infatti, offre una serie di caratteristiche o funzioni che sono opportunamente riportate nella scheda descrittiva in basso, sotto la voce “Tag”.

In linea di massima, maggiore è il numero delle funzioni, più elevato sarà il numero di personalizzazioni che potremo apportare al nostro tema, quindi maggiore sarà anche la soddisfazione nel valutare il risultato finale.

Inoltre la rete è in grado di stabilire l’apprezzamento degli utenti: questi ultimi, infatti, sono soliti lasciare recensioni positive, se soddisfatti, o lamentele nella relativa sezione “Supporto”, se insoddisfatti. Infine il numero di installazioni attive di un dato tema è senz’altro indice di qualità/apprezzamento degli utenti.

Scopri perchè è importante utilizzare un Tema Child.

[Torna all’indice]

Plugin essenziali

Primi passi con wordpress Plugin

Primi passi con wordpress – Plugin

Ecco una breve lista di plugin basilari per iniziare la nostra avventura in WordPress.

Akismet anti-spam

In assoluto il plugin più utilizzato per bloccare i tentivi di spam nel nostro sito. Una volta installato ed attivato, Akismet ti fornirà il link per registrare un account gratuito, attraverso il quale riceverai un’unica Chiave Api che dovrai copincollare e salvare nella scheda apposita.

Contact Form 7

Uno dei più apprezzati plugin per creare e gestire molteplici moduli di contatto. Oltre all’utilizzo classico di un mail-form, con Contact Form 7 puoi creare moduli di risposta automatica, da utilizzare ad esempio per invitare gli utenti a scaricare una brochure, un ebook, un video, un pdf, un file zip, etc.

Leggi la Videoguida completa su Contact Form 7 e Come modificare il Layout di Contact Form 7

Yoast Seo

La sua mission è l’ottimizzazione dei contenuti per i motori di ricerca. Ti aiuterà ad essere trovato più agevolmente nelle ricerche effettuate dagli internauti. Per approfondire, leggi il nostro articolo dedicato (da arricchire).

Wp-Optimize

Un suo utilizzo periodico, estemporaneo, aiuta a tenere “pulito” il database da righe di codice inutili (revisioni, spam, etc), il che accellera sensibilmente l’elaborazione delle pagine web.

Facebook Comments

Il box dei commenti Facebook è entrato di prepotenza nei siti e ad oggi è considerato un must have. Per prima cosa bisogna creare un’app per la gestione/moderazione dei commenti, seguendo la procedura guidata qui: https://developers.facebook.com/apps

Alla fine della procedura si otterrà un codice, l’ “app id”, che andrà inserito nella sezione apposita del plugin. Il box dei commenti sarà subito visibile nelle pagine e negli articoli del sito, ma a questo punto non siamo ancora pronti per moderare i commenti!

Fortunatamente Yoast Seo ci viene incontro: vai sul menù Seo>Social>Facebook e inserisci, dove richiesti, i codici necessari:

  1. L’APP ID di Facebook, precedentemente creata
  2. Il Facebook ID, associato al proprio account.

Quest’ultimo lo tovi qui: Scropri il tuo Facebook ID.

[Torna all’indice]

Altri Plugin utili

  1. Cache: Crea pagine statiche del sito, che ne accellerano l’elaborazione.
  2. Related Post: Articoli correlati a fine post
  3. Social share: Bottoni Social di condivisione
  4. Backup: Copia di sicurezza del database
  5. MailPoet Newsletter: Fidelizza i tuoi lettori con le newsletter
  6. Eu Cookie: Avviso obbligatorio per la Cookie Law
  7. TinyMCE Advanced: Editor avanzato, ricco di strumenti
  8. Polylang: Crea facilmente un sito multilingue

Seo – Ottimizza immagini

Resize: Strumento gratuito online che consente di ottimizzare le immagini prima dell’inserimento nel sito: puoi alleggerire il peso in Kb delle immagini, cambiare il formato (e quindi l’estensione), puoi ridurle in altezza e larghezza (o aumentarle), puoi ritagliare alcune parti, capovolgerle e ruotarle. Davvero un ottimo strumento.

Leggi anche Guida Layout: Visualizza il contenuto in colonne responsive

[Torna all’indice]

Conclusioni

Mi auguro che questo breve how-to possa aiutarti a realizzare il tuo primo sito in WordPress. Un’installazione in locale (sul pc) è fondamentale per conoscere e poter sfruttare appieno WordPress e te la consiglio vivamente. Inizia da qui.

Sai, queste conoscenze, condensate in poche righe, sono frutto di anni di ricerche ed esperimenti e son felice di condividerle con i miei lettori. L’unico piccolo favore che ti chiedo, se vuoi, è di condividerle anche tu coi tuoi amici.

Per eventuali dubbi non esitate a contattarmi.

Stay Tuned & Go WordPress! Lino

Potrebbe interessarti anche...



Go WordPress

Questo Blog nasce dalla passione per WordPress. Nel tempo libero cerco di arricchirlo di nuove Guide. Se ti abboni alla Newsletter sarai sempre aggiornato sui nuovi contenuti (in regalo un Ebook fantastico!). Se ti va, puoi offrirmi un caffè seguendo il link sulla barra laterale. Buona lettura da Lino Tumminieri. Go WordPress!