Utilizzare FTP FileZilla per caricare file sul Server

Utilizzare FTP FileZilla per caricare file sul Server

Se hai iniziato da poco a smanettare con WordPress, ti sarai certamente imbattuto in qualcuno che suggerisce di utilizzare il programma FTP per caricare file sul server. Ma che cos’è esattamente il protocollo FTP e come funziona?

Si tratta di una connessione privata tra il tuo Pc (Client) e il Server in cui è hostato (da to host = ospitare) il tuo sito. Ogni connessione ha un suo tipo di protocollo: quella più diffusa e conosciuta è l’HTTP, acronimo di HyperText Transfert Protocol. La sigla FTP, invece, sta per File Transfert Protocol.

In sintesi, la prima connessione consente la trasmissione di ipertesti (cioè le pagine di cui si compone un sito web); la seconda, invece, consente la trasmissione dei files, che possono essere di vari formati e dimensioni, come ad esempio video, mp3, file zip, foto, pdf, etc.

L’FTP consente sia l’Upload sia il Download dei files sul Server. Entrambi i protocolli di rete, inoltre, hanno una versione per le connessioni sicure (criptate): rispettivamente HTTPS e SFTP.

 

Ftp Passaggi preliminari

Prima di procedere all’installazione di un programma FTP bisogna innanzitutto disporre di un Dominio e un Spazio Web. In mancanza di questi 2 elementi, bisogna procedere alla registrazione. Hai due alternative:

  1. Registrare uno Spazio Web (hosting) + Dominio Gratis
  2. Acquistare Hosting + Dominio

Probabilmente saprai, o hai letto da qualche parte, che è possibile Registrare un Dominio e uno Spazio Web gratuitamente, come nel caso del Altervista.

Dominio e Hosting Altervista (Gratis)

Se sei interessato, Accedi alla Pagina di Registrazione Altervista

Otterrai in automatico un blog WordPress preinstallato, senza accesso FTP. Tuttavia è consentito l’accesso ftp alla directory /wp-content, dove risiedono principalmente le cartelle dei temi e dei plugin.

Ricorda: se vuoi ottenere l’Accesso FTP all’intero Spazio Web – per la completa gestione di Hosting, Database MySql ed altre Risorse – dovrai chiederlo espressamente al supporto.

Il Dominio (indirizzo web, dominio di 2° livello) del tuo sito sarà: “ilmiosito.altervista.org”, dove al posto di “ilmiosito” ci sarà il nome da te scelto. Questa fase è molto importante! Scegli con cura il nome, verifica che non sia già un nome di dominio esistente, fai una una ricerca anche su Google, Facebook etc.

Sappi che la scelta del nome del Dominio è legata al funzionamento dell’attività Seo, ossia l’ottimizzazione del tuo sito nelle ricerche. Se vuoi approfondire leggi anche:

[Torna all’indice]

Dominio e Hosting a pagamento

Viceversa, se vuoi acquistare Dominio e Hosting Professionali, scegli con molta cura quale servizio acquisterai. Ti consiglio vivamente di non basare la tua scelta solo su un discorso di risparmio economico.

In particolare devi conoscere fin da subito la portata del tuo progetto. Se hai dubbi sulla scelta, ti suggerisco di chiedere assistenza ad una persona esperta (se vuoi, contattaci) e di non tuffarti in tutta fretta nel primo link che ti appare “interessante”.

Tuttavia, se sei già in cerca di un servizio di Hosting performante ma che non pesi troppo sulle tue finanze, puoi dare un’occhiata all’offerta SiteGround. L’assistenza è in italiano e il personale molto educato e disponibile.

[Torna all’indice]

Offerte di Hosting SiteGround

Attualmente (Giugno 2022) cliccando sulla seconda opzione (WordPress Hosting) potrai scegliere tra le offerte

  • StartUp: Un sito + 10 GB di spazio + Adatto 10.000 Visite Mensili. Prezzo 3,99 € al mese
  • GrowBig: Siti multipli + 20 GB di spazio + Adatto 25.000 Visite Mensili. Prezzo 6,99 € al mese
  • GoGeek: Siti multipli + 30 GB di spazio + Adatto 100.000 Visite Mensili. Prezzo 10,79 € al mese

ACCEDI ALLE OFFERTE SITEGROUND

[Torna all’indice]

Credenziali di accesso

In entrambi i casi riceverai le tue credenziali di accesso, che dovrai custodire con cura. In particolare otterrai:

  • Un Dominio (indirizzo web)
  • Un Nome Utente
  • Una Password Utente

Utilizzerai questi 3 elementi in fase di accesso e creazione account.

[Torna all’indice]

Installa il Client FileZilla

Innanzitutto ► Scarica e Installa Filezilla

Adesso procedi in questo modo: File ► Gestione Siti ► Nuovo Sito

Nuovo sito: Scegli il nome che vuoi dare all’Account (è più un promemoria, puoi scegliere qualsiasi nome). Serve a distinguere i vari account per chi eventualmente gestisse più di un sito web. Può coincidere, se vuoi, col Nome Utente.

Inseriamo i Parametri Ftp

Sia che si tratti di Altervista o altri spazi web a pagamento, la procedura che segue è abbastanza simile per tutti. Ottenuti i parametri da inserire, procedi come nella foto seguente:

  1. Host*: Inserisci il Dominio/Url preceduto dal prefisso “ftp.”, in questo modo: ftp.miosito.it/ (senza www) oppure ftp://miosito.it/
  2. Utente: Inserisci il Nome Utente che hai impostato (o ti è stato assegnato) del tuo Hosting. N.B. NON è l’username di accesso all’area amministrativa di WordPress, bensì del tuo Provider di Hosting (es: Altervista, SiteGround etc)! Alcuni provider (come SiteGround) richiedono la creazione di un utente FTP (sul loro sito, nel Cpanel, ovvero Pannello di Controllo).
  3. Criptazione: salvo diverse impostazioni volute dal tuo provider, quella di default dovrebbe andar bene per tutti.
  4. Password: Come sopra. Inserisci la Password del tuo Hosting (diversa dalla password dell’area amministrativa di WordPress).

Host*: Alcuni Provider non richiedono il prefisso “ftp.” ma il semplice “www”. A questo punto sei già pronto per la tua prima connessione ftp. Clicca su Connetti

Se i parametri sono stati inseriti correttamente, vedrai apparire questa schermata:

Percorso Pc a sinistra e Percorso Server a destra, il resto è abbastanza intuitivo.

Selezionato il file (o i files) tasto destro del mouse e scegli upload.

Viceversa, se vuoi scaricare i file dal server al pc, scegli il file e clicca Download.

[Torna all’indice]

Cambiare i Permessi alle cartelle (Chmod)

In questa parte della Guida a FileZilla suggerisco la massima cautela. Se non si hanno conoscenze di base sul Chmod, è preferibile lasciare le impostazioni di sistema, per non incorrere in errori di connessione (es: error 503) che potrebbero rendere il tuo sito temporaneamente inaccessibile.

Se proprio hai necessità di cambiare i permessi – come ad esempio quando installi il Plugin W3 Total Cache, che richiede di cambiare la cartella wp-content da 777 a 755 – allora procedi in questo modo:

  • Scegli la Cartella
  • Tasto destro del Mouse
  • Clicca su Proprietà

Ti apparirà questa schermata su cui potrai apportare le modifiche che desideri, col segno di spunta oppure inserendo manualmente il relativo codice:

chmod FireFTP utilizzare il programma FTP per caricare file sul server

[Torna all’indice]

Conclusioni

Inizialmente può sembrare difficile gestire ed utilizzare il programma FTP per caricare file sul server, ma dopo il primo utilizzo riuscito, ti accorgerai di non poter più fare a meno di un Client FTP per la gestione del tuo sito.

Un piccolo consiglio: usa spesso il tasto azzurro Refresh (Aggiorna) per verificare e/o aggiornare il contenuto della cartella su cui stai lavorando.

In caso di dubbi, puoi utilizzare il box dei commenti in basso. Alla prossima guida!

Condividi sui Social



Potrebbero interessarti anche...



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.